Blog

Un uomo che parla una sola lingua vale come un uomo; un uomo che parla due lingue vale come due uomini; un uomo che ne parla tre vale tutto il genere umano.

10 delle migliori parole al mondo che non hanno traduzione in inglese

10 delle migliori parole al mondo che non hanno traduzione in inglese

Anche se l’inglese è la lingua più utilizzata al mondo, ciò non significa che ogni parola della lingua inglese abbia una traduzione diretta delle parole trovate in altre lingue. In effetti, ci sono molte parole cariche di significati e descrittive che non hanno alcuna traduzioneinglese. Ad esempio, considera le seguenti dieci parole...
 

Anche se l’inglese è la lingua più utilizzata al mondo, ciò non significa che ogni parola della lingua inglese abbia una traduzione diretta delle parole trovate in altre lingue. In effetti, ci sono molte parole cariche di significati e descrittive che non hanno alcuna traduzioneinglese. Ad esempio, considera le seguenti dieci parole...

1. Sobremesa (spagnolo)

Questa parola indica il periodo di tempo dopo che un pasto è finito, ma quando le persone parlano ancora e godono della reciproca compagnia.

2. Treppenwitz (tedesco)

Hai mai avuto una discussione con qualcuno, e poi qualche tempo dopo hai pensato a un’osservazione intelligente che avresti potuto dire durante quella discussione? Bene, in tedesco, Treppenwitz è la parola dedicata a descrivere proprio questo!

3. Lagom (svedese)

Lagom è usato per comunicare la porzione adatta di un tutto più grande, di solito usato con l’accezione di prendere educatamente la tua parte. Non troppo, ma neanche troppo poco: il giusto.

4. Fisselig (tedesco)

Meglio descritto come “essere agitato fino all’incompetenza”. Questa parola è quella perfetta da usare quando un boss prepotente ti mette inutilmente pressione e ti spinge a fare errori di conseguenza!

5. Uffda (svedese)

Questa parola è usata come punto esclamativo per esprimere simpatia per il dolore di un’altra persona. Trasmette un sentimento simile all’espressione “Mi dispiace che tu ti sia fatto male” o “sembri dolente”.

6. Tsundoku (giapponese)

Leggi molto? O sei il tipo di persona che compra libri solo per lasciarli sullo scaffale a prendere la polvere? Bene, se sei il secondo, allora la parola Tsundoku è usata per descrivere l’atto stesso di lasciare i nuovi libri da leggere!

7. Pochemuchka (russo)

Se hai incontrato qualcuno che fa sempre domande in un certo momento, puoi chiamarlo Pochemuchka! Questa parola russa descrive esattamente quel tipo di persona.

8. Tingo (Pascuense)

Non prendere in prestito oggetti senza restituirli o presto avrai la reputazione di ladro! Sulle Isole di Pasqua, questa persona viene indicata come Tingo, che rappresenta il lento possesso da parte di alcune persone che prendono in prestito oggetti senza restituirli per un lungo periodo di tempo.

9. Mamihlapinatapei (Yagan)

Questa parola descrive lo sguardo tra due persone che vogliono iniziare qualcosa, eppure sono riluttanti o non sanno come iniziare. Se ti è capitato di avere un appuntamento imbarazzante, allora forse Mamihlapinatapei potrebbe essere un termine appropriato per descriverlo!

10. Fernweh (tedesco)

Fernweh descrive il fenomeno della nostalgia per un luogo che in realtà non hai mai visitato. Non è lo stesso che desiderare semplicemente di visitare un determinato luogo, perché la parola trasmette il senso di sentirsi come se appartenessi ad un determinato luogo.

Aggiungi un commento

Contattateci Chiamaci Twitter Linkedin Facebook